Login    Iscriviti
  • Autore
    Messaggio

[GUIDA] Le ROM: tutto quello che c'è da sapere

Messaggio da leggereda eXoddus » domenica 1 marzo 2015, 0:15

Immagine


Non sono passati molti anni da quando tutti alzavamo l'antenna del cellulare per telefonare, eppure, oggi, ci sono circa due miliardi di smartphone in tutto il mondo. Una cifra così grande, che a chiunque viene voglia di produrne. E, infatti, la concorrenza sta diventando davvero vasta: anche se si sente maggiormente parlare di Samsung, Apple e Google, ci sono molti marchi che si stanno facendo notare grazie ai loro dispositivi performanti e con un costo relativamente basso, come Oneplus, Xiaomi, Huawei, ecc...
Il sistema operativo in questione è Android, che negli ultimi anni si è diffuso in maniera spropositata. Certo non è semplice sviluppare un sistema operativo che sia compatibile con tutti i dispositivi attualmente in commercio, e a questo ci deve pensare Google. Spesso, poi, ogni casa produttrice modifica il sistema operativo in modo specifico per un determinato device. Da qui, ogni smartphone monta una ROM differente.

Ma cos'è una ROM?

Una ROM è un pacchetto installabile negli smartphone compatibili contenente il sistema operativo necessario per farlo funzionare e per permettere all'utente di interagire con esso. Solitamente, quando si parla di ROM, ci si riferisce ad Android, questo grazie alle numerosissime custom ROM disponibili oggi.
Una custom ROM è una ROM modificata e non approvata da Google e installandola la garanzia del dispositivo decade.

Perché, quindi, sviluppare e installare ROM modificate?

Come specificato in precedenza, al giorno d'oggi esistono un'infinità di dispositivi Android e Google deve preoccuparsi di sviluppare un sistema operativo che vada bene per tutti. Il produttore del dispositivo, in seguito, potrebbe modificare Android aggiungendo funzioni, temi o, spesso, materiale inutile e ingombrante. Un sistema operativo così congestionato è poco efficiente ed ha effetti brutali su prestazioni e consumi; ecco perché molti appassionati hanno deciso di modificare questi sistemi operativi per renderli migliori, cioè più performanti più efficienti ed esteticamente più belli e personalizzabili. Ciò che maggiormente influisce su prestazioni e consumi è il kernel, ecco perché, spesso, è utile modificare solamente quest'ultimo per ottimizzare il dispositivo.

Cos'è il kernel?

Il kernel è il cuore di un sistema operativo. Esso si occupa di svolgere tutte quelle operazioni a basso livello e consente al sistema operativo di accedere ai vari componenti del dispositivo. Un buon kernel, quindi, può giovare a tutto.

Cosa è necessario per installare una ROM?

La risposta è dipende. Alcuni dispositivi sono facilmente modificabili grazie a pochi o assenti strumenti di protezione o a tool già pronti per sbloccare lo smartphone. D'altra parte, alcuni dispositivi sono bloccati e protetti e non ci sono tool specifici, di conseguenza procedere con l'installazione di una custom ROM diventa molto difficile.
Nella peggiore delle ipotesi, infatti, potrebbe essere necessario sbloccare il bootloader, ottenere i permessi di ROOT, disattivare eventuali sistemi di protezione (come l'S-ON negli HTC), installare una recovery custom e infine la ROM vera e propria. Tutto questo, comunque, può davvero valerne la pena.

Cos'è il bootloader?

Il bootloader non è altro che un software che lavora a stretto contatto con l'hardware di uno smartphone ed è il primo software ad avviarsi. Esso decide quali altri software dovranno partire dopo di lui, come una recovery o il sistema operativo oppure ancora altre modalità particolari. Il fatto che il bootloader si trovi prima del caricamento del sistema operativo può essere vantaggioso nel caso vi capiti di brickare uno smartphone (per esempio installando una ROM sbagliata) perché esso rimarrà comunque accessibile.

Cos'è una recovery?

La recovery è una particolare modalità nella quale può entrare uno smartphone. E' come un secondo sistema operativo, del tutto indipendente dal primario e anche questa, teoricamente (ma non in tutti i casi) rimane accessibile anche se il sistema operativo principale ha subito danni. Da questa modalità si possono effettuare moltissime operazioni basilari e allo stesso tempo avanzate per uno smartphone, come il wipe (cioè la formattazione), cambiare file system di una partizione, installare ROM o applicazioni e tante altre funzioni in base al tipo di recovery installata.

Detto questo, potreste procedere con l'installazione di una custom ROM in uno smarphone, seguendo sempre delle guide e leggendole più volte prima di procedere. Ricordate che in questo modo la garanzia del vostro smartphone decade e siete gli unici responsabili di eventuali danni allo smartphone.

A breve: Installare una ROM su un Samsung S3 mini (GT-I8190)
Immagine
Avatar utente
eXoddus
Expert
Expert
Pc-Gold
Pc-Gold
 
Messaggi: 1964
Iscritto il: martedì 17 luglio 2012, 23:31
Località: Montagnana
Sistema Operativo: Windows 8.1 Pro
CPU: Intel Core i5-4690k
RAM: TridentX 8GB 2400MHz
HDD: OCZ vector 150 128GB
Preassemblato: No

Torna a Guide e News dal mondo Mobile

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

Torna all'indice