Login    Iscriviti

Top 10 delle funzioni segrete di Mac OS X Lion

Assistenza, guide, news e altro
  • Autore
    Messaggio

Top 10 delle funzioni segrete di Mac OS X Lion

Messaggio da leggereda mrharry71 » martedì 7 agosto 2012, 21:24

Immagine

10. Aggiungere Nuove Voci in Alta Qualità

Nel corso degli anni, Apple ha lavorato in modo incrementale per migliorare la qualità della sintesi vocale offerta con il suo sistema operativo. Per un po’ abbiamo avuto soltanto Alex, l’unica voce del computer appena un po’ naturale nell’insieme. Nonostante questo non sia cambiato molto, almeno per quanto riguarda le voci di default, è possibile aggiungere un sacco di nuove voci direttamente da OS X VoiceOver Utility (in Hard Drive-> Applicazioni-> Utilità). Basta cliccare il riquadro “Voci” e scegliere “Personalizza” dal menu di selezione. Questo vi permetterà di scegliere da tutte le opzioni disponibili — tra cui un sacco di nuove voci divertenti che potreste avere pensato di aver mancato.

Immagine

9. Cercare una parola nel Dizionario con un doppio tap

Lion viene fornito di moltissimi nuovi gesti multitouch e nascosta nel nuovo set vi è la capacità di cercare una parola con due tap. Tutto quello che dovete fare è posizionare il cursore sopra una parola che desiderate cercaree quindi toccare la parola due volte con tre dita. Ciò evidenzia in giallo e visualizza una finestrella popup con la definizione della parola. Naturalmente, sarà prima necessario attivare questa funzionalità nelle Preferenze di Sistema -> Trackpad-> Point &Click.

Immagine

8. Creare Categorie di Ricerca per i File

Troverete questa funzionalità in molte delle applicazioni di Lion, ma risulta particolarmente utile quando si cercano dei file nel Finder. Fondamentalmente, quando durante la ricerca si digita qualcosa come “Testo”, sono date alcune opzioni in un menu a discesa. Potreste essere alla ricerca di un file con “Testo” nel nome del file o solo un file che è costituito da testo. È possibile definire ciascuno di questi casi da questo menu, e così creare un token di ricerca. Una volta creato un token, si inizierà a ottenere risultati. Si può continuare man mano a creare sempre più token in questo modo per affinare la ricerca, e in tal modo diviene veramente facile individuare rapidamente il file (o i file) che si sta cercando.

Immagine

7. Raggruppare un Insieme di Elementi in una Cartella


Il Finder offre un nuovo pratico trucco nascosto nel menu contestuale, e cioè la capacità di selezionare un gruppo di file, facendo un click destro o facendo control+click, e scegliere “Nuova cartella da x elementi.” Quello che otterrete è raggruppare tutti i file insieme e raccoglierli in una nuova cartella. Certo, si potrebbe sempre fare una nuova cartella e trascinarvi semplicemente tutti i file prescelti, ma questo metodo fa risparmiare un passaggio. Volete inoltre fare questa operazione con un tasto di scelta rapida? Basta premere Command+Control+N.

Immagine

6. Aggiungere un Evento su iCal scrivendo una Frase


Funzionalità nota come “Quick Add”, iCal ora lascia digitare una frase leggibile per aggiungere un nuovo elemento al vostro calendario. Per fare questo, basta cliccare il pulsante + in iCal e scegliere un calendario. Si otterrà un piccolo pop-up che permette di inserire quello si vuole. Digitare qualcosa come “Cinema questo venerdì alle 19″ e iCal sarà capace di tradurre la frase in un nuovo evento.

Caratteristica bonus di iCal: entrando nella modalità di visuale Anno si vedrà una sorta di mappa termica sopra il calendario. Più caldo è il colore, più si hanno attività da svolgere in quel giorno.

Immagine

5. Condividere lo Schermo di un Utente Inattivo

La condivisione dello schermo è perfetta quando si desidera prendere il controllo di ciò che è attualmente sullo schermo, ma cosa succede quando qualcuno è connesso a un altro account e si desidera accedere al proprio in remoto? La condivisione dello schermo adesso consente di condividere lo schermo di qualsiasi utente, anche quando il loro account è in esecuzione soltanto in background.

Caratteristica bonus della condivisione dello schermo: se si desidera consentire alle persone di condividere il vostro schermo, ma non si desidera creare per loro un nuovo account, è possibile aggiungere soltanto il loro ID Apple come utente autorizzato nella sezione Condivisione dello Schermo del riquadro Condivisione delle Preferenze di Sistema.

Immagine

4. Controllare le Impostazioni di Privacy per ogni Applicazione

Lion ora include alcune impostazioni di privacy che permettono di controllare che le apps siano autorizzate a utilizzare la vostra posizione e raccogliere i dati dell’utente. Per accedervi, basta andare alla riga più in alto nelle preferenze di sistema e selezionare Sicurezza & Privacy. Da lì, fare clic sulla scheda Privacy per apportare qualsiasi modifica che si desidera.

Immagine

3. Riavviare Automaticamente quando il Computer si Blocca

A volte il computer si blocca, solo per ritornare operativo pochi secondi più tardi. Altre volte si rimane a guardare lo schermo per diversi minuti, chiedendosi se questo è ciò che sta per accadere e infine riavviare frustrati quando ci si convince di star perdendo solo il proprio tempo. Con le nuove capacità di ripresa, non è più così terribile se avviene un blocco che richiede un riavvio, ma con Lion non occorre più decidere. Nascosta nel riquadro Risparmio Energetico nelle Preferenze di Sistema, vi è una piccola casella di controllo chiamata “Riavvia automaticamente se il computer si blocca”. Basta selezionarla e non dovrete mai più preoccuparvi nuovamente della questione.

Immagine

2. Trasferire tutto da Windows a Mac OS X in automatico

Se ci si sta spostando da un PC Windows a un Mac, Lion può contribuire ad alleviare la difficoltà della transizione migrando tutti i vostri file ai luoghi corretti in OS X. Questo significa che tutto, dai documenti agli account di posta in Outlook, passando anche per le vostre foto su Picasa (non siamo sicuri del perché sia stato scelto di Picasa, ma tant’è). Il trasferimento avviene attraverso la rete, sia in modalità wireless che cablata — a vostra scelta. È necessario innanzitutto scaricare una copia di Migration Assistant per Windows e quindi aprire la copia che è già sul vostro Mac (Hard Drive-> Utilities-> Migration Assistant). Da lì è possibile selezionare le informazioni che si desidera trasferire e lasciare cominciare il divertimento. Probabilmente ci vorrà un po ‘, ma quando terminerà la procedura il vostro Mac avrà gli stessi dati del vecchio computer Windows.

Immagine

1. Aggiungere una Firma a un document PDF su Anteprima

Anteprima ha un sacco di nuove caratteristiche, ma una delle migliori è la sua capacità di firmare digitalmente un documento. Si potrebbe pensare questo accade utilizzando il dito e il trackpad, ma sarebbe sbagliato. Invece, si firma un pezzo di carta e lo si tiene di fronte alla videocamera iSight/Facetime mentre Anteprima scatta una foto. Sarà quindi suo compito rilevare la firma e consentirvi di aggiungerla al vostro documento. Per fare ciò, basta aprire il documento PDF che si vuole firmare, scegliere “Annota” nella barra degli strumenti (se già non è visualizzata la barra delle annotazioni) e quindi scegliere il menu a discesa di Firma. Vi verranno mostrate due opzioni: la prima consente di scattare una foto della propria firma con la fotocamera integrata del vostro Mac e la seconda vi permetterà di gestire le firme già salvate utilizzando questo processo. Abbastanza impressionante.


ideageek

by scapuc
Immagine
Avatar utente
mrharry71
Pc-Master
Pc-Master
 
Messaggi: 2767
Iscritto il: mercoledì 18 luglio 2012, 18:28
Località: l'isola che non c'è

Torna a Mac

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti

Torna all'indice