Login    Iscriviti

Windows 8 File History, funzionalità di backup automatico

Assistenza, guide,news e altro XP, Vista, Seven e W8
  • Autore
    Messaggio

Windows 8 File History, funzionalità di backup automatico

Messaggio da leggereda mrharry71 » venerdì 3 agosto 2012, 23:12

ImmagineFile History è una nuova funzionalità di Windows 8 che Microsoft ha rivelato ieri in un nuovo articolo sul blog Building Windows 8 . È fondamentalmente un servizio di backup del file che sta monitorando le posizioni selezionate per le modifiche del file creare automaticamente una copia di backup ogni volta che i file in percorsi monitorati ottenere modificati. Se si desidera, è disponibile un'opzione Annulla per i file in modo da poter ripristinare uno stato precedente.

File History deve essere attivato prima dell'avvio di monitoraggio e backup dei file del sistema automaticamente.

Che cosa è necessario sapere a questo proposito è che esso è disponibile solo se un disco esterno è collegato al computer o se un percorso di rete per i backup è disponibile, e che solo i file sui dischi locali possono essere monitorati dalla funzionalità.
File History

È possibile attivare la nuova funzionalità di File History sotto sistema e sicurezza nel pannello di controllo desktop, oppure selezionando l'opzione configurare questo disco per il backup nel menu azione dell'unità quando è collegato al computer.

I backup vengono creati una volta all'ora per impostazione predefinita, con opzioni per cambiare la frequenza da 10 minuti per 24 ore. Prende inoltre in considerazione l'utilizzo delle risorse del PC durante l'esecuzione. Se le risorse sono necessarie altrove, andrà in modalità di bassa priorità per evitare prestazioni gocce sul sistema PC.

Ci si starà probabilmente chiedendo cosa avviene quando si scollega il disco esterno dal PC. File History è stato progettato per utilizzare una cache locale per quel tempo che viene utilizzato fino a quando l'unità esterna viene nuovamente collegato. Quando ciò accade, il contenuto memorizzato nella cache viene trasferito sul disco di backup e rimosso dal disco locale. A seconda delle modifiche del file in quel momento, potrebbe essere necessario aumentare la memoria cache locale per evitare l'esaurimento dello spazio della cache. La cache non in linea è impostata a 5% di spazio su disco dell'unità per impostazione predefinita

Le opzioni di ripristino di File History sono integrate in Windows Explorer. Troverete l'opzione sotto la barra multifunzione Home nel file manager. Quando si fa clic sull'elemento, è possibile accedere alla storia di una cartella. Quindi ecco un elenco di tutti i file che sono memorizzati nella storia, con la possibilità di selezionare un file specifico per vedere tutte le versioni di esso. A seconda del file in questione, si può vedere un'anteprima di esso direttamente sullo schermo. Un clic sul pulsante restore ripristina il sistema.

Secondo Microsoft, sarà anche possibile utilizzare la funzione di ricerca integrata per trovare i file in vario senso.
File History supporta BitLocker e la nuova funzione di spazi di archiviazione che permette agli utenti di Windows 8 di "creare un pool di archiviazione resiliente utilizzando unità USB shelf".

Se avete letto l'articolo di Microsoft o provato la feature di Windows 8, avete probabilmente notato che non c'è nessun modo per aggiungere posizioni per la funzionalità di backup. Microsoft si è resa conto che "File History" controllerà librerie, desktop, preferiti e contatti. C'è un'opzione per escludere che aclune cartelle vengano incluse, ma nessuna opzione per aggiungere posizioni/cartelle.

Potrebbe anche interessarti:
ImmagineGuida: Utilizzare File History senza un secondo Hard Disk
Immagine
Avatar utente
mrharry71
Pc-Master
Pc-Master
 
Messaggi: 2767
Iscritto il: mercoledì 18 luglio 2012, 18:28
Località: l'isola che non c'è

Torna a Windows

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 4 ospiti

cron
Torna all'indice