Login    Iscriviti
  • Autore
    Messaggio

Batteria integrata notebook Asus

Messaggio da leggereda SawSparks » martedì 9 febbraio 2016, 22:08

Ciao ragazzi! Apro questo topic -spero vivamente nella sezione corretta- in quanto oggi ho acquistato un notebook Asus (il F556UJ-XX021T per la precisione), e ho avuto la spiacevole sorpresa: la batteria è integrata (certo, direte voi, i pc hanno la batteria non rimovibile da oltre un anno, ma ebbene io l'ho scoperto oggi :plus: ).
Il mio dubbio è che non so bene come comportarmi, non so se quando sono a casa posso usare l'alimentatore senza rischiare di rovinare la batteria o meno. Ho letto un po' su internet ma le risposte sono spesso discordanti tra loro, alcuni dicono che sarebbe meglio non farla mai scaricare al 100% e tenere gli elettroni sempre in attività, facendo quindi brevi cicli di ricarica e utilizzo senza carica, mentre altri dicono che i nuovi notebook sono differenti in quanto quando sono carichi al 100% la corrente bypassa la batteria e quando si scarica e torna a caricarsi (ad esempio da 98% a 100%) non conta come un ciclo di ricarica.
Ora, di queste cose onestamente non capisco nulla ma sembra un po' strana la seconda ipotesi... cosa mi suggerireste di fare?
Di usare l'alimentatore solo quando la batteria è verso il 10%? Anche perché il mio obiettivo ovviamente è di far durare batteria e pc il più lungo possibile...
Grazie in anticipo per la risposta cmq! :)
Avatar utente
SawSparks
 
Messaggi: 4
Iscritto il: martedì 9 febbraio 2016, 22:01
Sistema Operativo: Windows 10
CPU: Intel Core i5
RAM: 8GB
HDD: 500GB
Preassemblato:

Re: Batteria integrata notebook Asus

Messaggio da leggereda giova95 » martedì 9 febbraio 2016, 22:41

Prima cosa importante: le batterie di oggi si degradano molto meno di quelle di qualche anno fa. Per esempio: ho il mio pc da 1 anno e mezzo. Quando era nuovo la batteria teneva circa 6 ore (lavoro quotidiano, non roba pesante ma nemmeno computer in idle). Oggi tiene 5 ore e mezza. Fai conto che il mio pc è acceso circa 11/12 ore al giorno, tutti i giorni.

Quindi, detto questo, va bene preoccuparsi ma non è il caso di farsi problemi eccessivi.
Il miglior modo per far durare una batteria a lungo è tenerla carica intorno al 50% e utilizzarla. Ho letto più di una volta che il top sarebbe caricarle e scaricarle dal 40% all'80%. Questi numeri però sono un po' aleatori, la cosa importante è capire che un ciclo da 100 a 0 e di nuovo a 100 è peggio che tante ricariche "piccole".

Il mio consiglio pratico è di non vivere con la preoccupazione che la batteria si rovini a ogni piccolo sbaglio.

Nel caso possa servire io uso questa tecnica (che riassume la prima cosa che ho detto sulle batterie di oggi e la seconda cosa sulla strategia)
- ogni volta che mi accorgo* che la batteria è sotto al 30% la metto sotto carica;
- ogni volta che mi accorgo* che la batteria è sopra al 90% la stacco dalla carica.

* Non sto a controllare ogni due secondi... semplicemente lo faccio quando mi casca l'occhio sull'icona della batteria. Spesso mi capita di lasciare il pc attaccato al 100% per delle ore e a volte mi capita di arrivare al 5%.
Non chiedete chiarimenti tecnici per via privata! I problemi vanno esposti direttamente sul forum, per il bene di tutti.
Vota il forum! :-)
Avatar utente
giova95
Admin
Admin
Pc-Master
Pc-Master
 
Messaggi: 2864
Iscritto il: mercoledì 18 luglio 2012, 10:25
Località: Strona (BI)
Sistema Operativo: Windows 7
CPU: Intel Pentium T4500
RAM: 4GB DDR3
HDD: 320GB
Preassemblato:

Re: Batteria integrata notebook Asus

Messaggio da leggereda SawSparks » mercoledì 10 febbraio 2016, 0:16

Mmm sai cosa? Il fatto è che oggi quando l'ho rimosso dalla scatola ho provato ad accenderlo senza alimentatore e non fungeva, allora ho attaccato l'alimentatore e ho riprovato, ovviamente con esito positivo. Il problema è che un istante dopo ho letto nel manuale che prima del primo utilizzo bisognava caricare la batteria per 3 ore (mentre ormai il pc stava facendo i primi aggiornamenti e non potevo più spegnerlo). Ho lasciato quindi terminare gli aggiornamenti, ho spento il pc e ho lasciato passare più o meno le 3 ore.
A carica completa l'ho staccato dall'alimentatore e mi dava come autonomia sulle 5 ore, il che rispetto al tuo è già differente... ho fatto danno oppure è una cosa irrilevante? So che forse può sembrare a tutti gli effetti una domanda stupida ma conta che io sto all'informatica un po' come Hitler alla tolleranza :okk: (e soprattutto, è il mio primo portatile, arrivo da un fisso)
Avatar utente
SawSparks
 
Messaggi: 4
Iscritto il: martedì 9 febbraio 2016, 22:01
Sistema Operativo: Windows 10
CPU: Intel Core i5
RAM: 8GB
HDD: 500GB
Preassemblato:

Re: Batteria integrata notebook Asus

Messaggio da leggereda giova95 » mercoledì 10 febbraio 2016, 8:23

Anche qui posso assicurarti che le nuove batterie hanno cambiato parecchio le carte in tavola. I costruttori poi continuano a mettere quelle istruzioni un po' per "tradizione", un po' perché non si prendono la responsabilità di dire che se non lo fai è tutto a posto comunque. Insomma, per loro non c'è nessuno svantaggio a lasciarlo scritto e togliendolo non avrebbero nessun vantaggio.

Per il fatto delle tue 5 ore contro le mie 6 ti prego di notare che non ha senso fare paragoni tra pc diversi. Innanzitutto io ho le mie abitudini e per esempio non tengo mai la luminosità al massimo e ho sempre il wifi staccato. Inoltre dipende dalla potenza del processore e dei vari componenti.
Tra l'altro le prime volte che usi il pc, windows va avanti a configurarsi per parecchio e quindi consuma risorse (consumando energia quindi).

Fidati che 5 ore vanno benissimo e non hai fatto nessun danno alla tua batteria.

P.S. Dimenticavo una cosa importante. L'alimentatore fornisce abbastanza corrente da poter ricaricare la batteria e far funzionare il pc contemporaneamente. Quindi nel momento in cui il pc è attaccato all'alimentatore non sta realmente usando la batteria e dunque è come se la batteria si ricaricasse fino al 100% senza nessun intoppo.
Non chiedete chiarimenti tecnici per via privata! I problemi vanno esposti direttamente sul forum, per il bene di tutti.
Vota il forum! :-)
Avatar utente
giova95
Admin
Admin
Pc-Master
Pc-Master
 
Messaggi: 2864
Iscritto il: mercoledì 18 luglio 2012, 10:25
Località: Strona (BI)
Sistema Operativo: Windows 7
CPU: Intel Pentium T4500
RAM: 4GB DDR3
HDD: 320GB
Preassemblato:

Re: Batteria integrata notebook Asus

Messaggio da leggereda SawSparks » mercoledì 10 febbraio 2016, 13:15

Ora mi dà direttamente 3h e 25 di autonomia al 95%. Oggi per di più un mio compagno di università mi ha detto che quella storia delle 3h di carica che ho saltato potrebbe aver compromesso la durata (?) della batteria, ovvero, da quel che ho capito afferma che il pc potrebbe leggere la carica totale al 100% ma che effettivamente equivale ad un 40%, e che quindi dovrei farlo subito cambiare. Sto ufficialmente entrando in paranoia, anche perché ci ho speso un po' :ccry: dici che è una cosa possibile nei pc di nuova generazione o è una cavolata? Grazie per la pazienza, davvero :tnx:
Avatar utente
SawSparks
 
Messaggi: 4
Iscritto il: martedì 9 febbraio 2016, 22:01
Sistema Operativo: Windows 10
CPU: Intel Core i5
RAM: 8GB
HDD: 500GB
Preassemblato:

Re: Batteria integrata notebook Asus

Messaggio da leggereda giova95 » mercoledì 10 febbraio 2016, 13:40

È una cavolata e ti stai facendo paranoie :)
Io se mi impegno posso fare durare la mia batteria 2 ore. Dipende da cosa ci fai.

Fai così, carica il pc fino al 100%, metti la luminosità al 50%, chiudi tutte le applicazioni. Stacca la corrente e aspetta 2 minuti (ASPETTA 2 MINUTI!). Poi guarda quanto ti dice che manca e rilassati :)
Non chiedete chiarimenti tecnici per via privata! I problemi vanno esposti direttamente sul forum, per il bene di tutti.
Vota il forum! :-)
Avatar utente
giova95
Admin
Admin
Pc-Master
Pc-Master
 
Messaggi: 2864
Iscritto il: mercoledì 18 luglio 2012, 10:25
Località: Strona (BI)
Sistema Operativo: Windows 7
CPU: Intel Pentium T4500
RAM: 4GB DDR3
HDD: 320GB
Preassemblato:

Torna a Alimentatori

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron
Torna all'indice