Login    Iscriviti
  • Autore
    Messaggio

Re: Problema stampante lexmark x5250

Messaggio da leggereda johnnyferrari » sabato 26 settembre 2015, 12:59

Nono, Davide. Non sono riuscito nemmeno a collegare l'alimentatore che mi forniva quei 38v. Quella scintilla è nata nel momento in cui sono stati collegati i fili dall'alimentatore alla stampante, ma l'alimentatore non era collegato alla presa elettrica, quindi non c'era nessuna tensione. Poi da ciò che ho studiato, so che a vuoto l'alimentatore fornisce una tensione superiore rispetto a quella a carico. Ecco perchè lo avevo preso in considerazione. Sull'etichetta riportava 30V, 400mA, altrimenti non mi sarei nemmeno permesso di provarci. Però non ho avuto nemmeno il piacere di provarlo.
Riguardo la nuova stampante, so che non hai nessun interesse. E' solo una questione di fiducia. Un conto è se devo scegliere io che conosco soltanto le marche, un conto è se sceglie una persona che più o meno sa come vanno le cose, sa se un prodotto è più o meno valido. Ad esempio, io mi sarei gettato sulla epson per un nuovo acquisto dato che costano meno (da quanto ne so), soprattutto le cartucce. Come detto prima, è solo una questione di fiducia ed io mi fido di te, altrimenti non sarei ancora su questo forum.
Per le due stampanti, credo che ne utilizzerò soltanto una. Dato che la epson è un pò rognosa, dovrei anche comprare la cartuccia nuova, e molto probabilmente la metto da parte. Non le butto perchè funziona ancora. Ma preferisco spendere per un qualcosa di nuovo, ma almeno sono sicuro che sia un prodotto valido.
Ancora una volta, grazie per la disponibilità
johnnyferrari
Pc-Intel
Pc-Intel
 
Messaggi: 252
Iscritto il: mercoledì 15 luglio 2015, 13:20
Preassemblato:

Re: Problema stampante lexmark x5250

Messaggio da leggereda davide » sabato 26 settembre 2015, 13:40

hai ragione, non l' avevo considerato http://forum.arduino.cc/index.php?topic=123931.0 nel senso che se dopo il traformatore cè una resistenza P , ovviamente si sarà anche una tensione P o sbaglio , non ho studiato giuro!
cmq se l' alimentatore lexmark forniva 500mA sarebbe stata una prova inutile con 400mA , per questo consigliavo un' altro di pari specifiche
davide
 

Re: Problema stampante lexmark x5250

Messaggio da leggereda johnnyferrari » sabato 26 settembre 2015, 14:15

Il trasformatore ha due avvolgimenti, primario e secondario. Ci sarebbe anche da fare la distinzione tra il trasformatore ideale e reale. Prendiamo in considerazione quello reale (come nel nostro caso). Nel funzionamento a vuoto, al secondario ovviamente non circola corrente (dato che non vi è collegato nessun carico) e quindi la tensione che avrai in uscita sarà uguale alla tensione ai capi dell'avvolgimento secondario. Nel funzionamento a carico, al secondario si avrà la circolazione di una corrente (essendoci un carico, che presenta una propria resistenza), che a sua volta produce una caduta di tensione sulla resistenza e induttanza dell'avvolgimento secondario. In questo modo, la tensione sul carico sarà uguale alla tensione ai capi dell'avvolgimento secondario MENO la caduta di tensione sulle due componenti dell'avvolgimento secondario.
Detto così brevemente (altrimenti saremmo andati fuori tema), senza uno schema, probabilmente non rende tanto l'idea ma ho provato un pò a spiegarti come funziona. Non so quanto possa interessarti sinceramente, però, a mio parere, è una cosa bella confrontarsi. Per una mezza volta che forse riesco a rendermi utile, ci ho provato
Tornando al problema della stampante, è vero che la corrente era minore (era l'unico alimentatore che ho trovato in casa che in qualche modo si adattava), ma forse per avviare la stampante potevano comunque andare bene i 400mA. La stampa non penso proprio che l'avrebbe portata a termine, ma per avviare almeno il display forse poteva farcela. Ma come ti dico, non ho avuto il piacere di provare
johnnyferrari
Pc-Intel
Pc-Intel
 
Messaggi: 252
Iscritto il: mercoledì 15 luglio 2015, 13:20
Preassemblato:

Re: Problema stampante lexmark x5250

Messaggio da leggereda davide » sabato 26 settembre 2015, 14:45

non so cosa dirti, non è proprio il mio campo, sto facendo solo supposizioni in base a quello che raccolgo online
se col tester ti ha dato 38v in uscita , allora bisogna considerare il valore della resistenza interna del tester

il fatto che si aiuta il prossimo è una buona cosa e anche il confronto, si possono trarre molti benefici e nozioni in piu'

ti avveo detto che ho una semplice lexmark (no multifunzione) e ho notato che ineffetti ho i 30v -500mA quindi non saprei
davide
 

Re: Problema stampante lexmark x5250

Messaggio da leggereda johnnyferrari » sabato 26 settembre 2015, 14:59

Avevo un pò capito che non è il tuo campo, essendo questo un argomento più di elettrotecnica che informatica o elettronica. Ecco perchè ho provato a chiarirti un pochino le idee, dato che ho studiato elettrotecnica.
Per il tester, è dotato di due resistenze. Se devi misurare la corrente, girando la manopola è come se inserissi una resistenza (il cui valore è molto ma molto basso). La resistenza deve essere bassissima perchè essendo il tester collegato in serie (in parole poverissime, entrambi i puntali stanno sullo stesso filo) deve facilitare il passaggio di corrente per evitare di alterare la misura. Se devi misurare la tensione, girando la manopola invece è come se inserissi un'altra resistenza (il cui valore è altissimo). La resistenza deve essere elevata perchè essendo il tester collegato in parallelo (in parole poverissime, un puntale sta sul positivo e l'altro sul negativo) deve evitare che la corrente passi attraverso il tester, evitando così errori nella misura.
Io non voglio fare da maestro a nessuno eh. Mi piace confrontarmi, chiarire dubbi (per quanto mi è possibile), proprio perchè la penso come te. Quindi se riesco ad aiutare, è una grande soddisfazione per me.
Detto ciò, la misura col tester non è perfetta, ma la variazione è davvero minima. Se ci si mette a considerare la resistenza del tester (si può benissimo fare), ci si accorge che non vale la pena fare i vari calcoli perchè il risultato è quasi uguale
johnnyferrari
Pc-Intel
Pc-Intel
 
Messaggi: 252
Iscritto il: mercoledì 15 luglio 2015, 13:20
Preassemblato:

Re: Problema stampante lexmark x5250

Messaggio da leggereda davide » sabato 26 settembre 2015, 15:08

nono, il mio campo non è nemmeno l' informatica / elettronica , però se mi parli di musica ti straccio, ah ah ah
no dai scherzo, grazie per le info di elettrotecnica e mi fa piacere se vorrai dare e ricevere una mano sul forum :ok!:
davide
 

Re: Problema stampante lexmark x5250

Messaggio da leggereda johnnyferrari » domenica 27 settembre 2015, 10:49

Ma tu guarda che modesto :rid:
E grazie a te, per tutto. Io spero di poter dare una mano a far crescere il forum. Nel mio piccolo, cercherò di fare qualcosa. E' un forum che merita davvero tanto.
Riguardo la stampante, tra ieri e oggi ho completato il giro ed ho trovato le seguenti stampanti:
Canon MG2550 (leggendo su internet, ho visto che manca il cavo usb) €40
HP 2540 AiO (leggendo le recensioni sul sito Hp, forse ha problemi di configurazione) €60
HP 1510 AiO (anche qui sembra mancare il cavo usb) €50
Canon MG2950 €50
Brother BRTDCP-J132W (dando un'occhiata alle cartucce, nel negozio le "brother" non esistevano) €60.
Quelle che mi avevi detto in precedenza non c'erano.
A questo punto, cosa mi consigli? Se non sbaglio, tutte fanno la scansione e a qualcuna manca il wifi (per me non è indispensabile). Quale ritieni migliore, più affidabile?
Ho dato un'occhiata anche alle cartucce. Quelle che costano qualcosina di più sono della canon mg2550, ma non è quello il problema se il prodotto è più valido degli altri. A me importa di avere una stampante che svolga il suo lavoro decentemente. Riguardo la brother, come ti ho detto, non ho viste cartucce molte in giro. I negozi sono pieni delle HP.
Riguardo le cartucce dell'Hp, ti volevo chiedere una cosa. Sul cartellino della stampante (entrambe le stampanti), riportava il modello con la scritta AiO (All-in-One suppongo). Nelle cartucce ho trovato soltanto il modello più la scritta e-AiO. Quella "e" ha la sua importanza oppure vanno bene quelle cartucce dato che il modello è identico?
Per le cartucce della Canon, ho visto che alcune, pur essendo per lo stesso modello di stampante, riportavano la scritta XL. Cosa sta a significare? Contengono più inchiostro oppure è qualcosa solo a scopo commerciale?
Queste ultime domande sono soltanto curiosità, quindi non mi importa più di tanto.
La domanda principale è: quale stampante mi consigli? Se reputi che non siano molto valide, posso andare in qualche negozietto più piccolo, anche se non ho grandi speranze.
johnnyferrari
Pc-Intel
Pc-Intel
 
Messaggi: 252
Iscritto il: mercoledì 15 luglio 2015, 13:20
Preassemblato:

Re: Problema stampante lexmark x5250

Messaggio da leggereda davide » domenica 27 settembre 2015, 11:27

mica faccio il modesto, ho detto la verità, scusa perchè dovrei spacciarmi per un esperto in elettronica e informatica?
il fatto che non ho studiato non significa che non son da meno rispetto a chi ha studiato
casomai mi tolgo il cappello di fronte ad un luminare

una piccola parentesi OT, senza svalorizzare nessuno, credo che molte persone sbagliano indirizzo professionale, forse perchè non hanno fatto i conti con le previsioni di mercato, e spesso ci ritrova a dover fare lo spandiM....proprio per non voler ammettere di aver cannato

detto terra terra , mai fare progetti se poi piove :D

a me personalmente è solo mancata la voglia di studiare e nient' altro, non a caso ci son sempre pochi iscritti ai corsi di tecnico informatico hardware, perchè sarebbero soldi spesi inutilmente
è sufficente recuperare nozioni in rete e metterle in pratica per conto proprio

io le stampanti che ti ho proposto, le ho prese da un' altra parte, non al centro commerciale (che va bene cmq ci mancherebbe altro) io stesso acquistai l' acer proprio al mediaworld

putroppo se non te la senti di fare acquisti online tipo su amazon e simili, dovrai girare la città alla ricerca di qualche negozietto, oppure al centro commerciale

per le cartucce basta che siano compatibili col modello della tua stampante, non chiedermi però se sono compatibili coi modelli AIO perchè non lo sò

la cartuccia XL ovviamente hanno una capacità piu grossa, quindi farai piu stampe, considera anche che le cartucce (comprese le XL) non sono mai piene fino al tappo, diciamo che sono a 3/4

per i costi delle cartucce, sapevo che il giallo è molto costoso (è quello che dà piu profondità)

prova a guardare uno sfondo completamente nero con fiammata gialla, e vedrai molta differenza rispetto un nero tendente al blu piuttosto che verde o rosso ecc...

per una volta potresti anche provare un acquisto online su amazon , non mi sembra cosi tragico

altre stamparti da consigliarti a parte la hp mutlifunzione, non saprei
davide
 

Re: Problema stampante lexmark x5250

Messaggio da leggereda johnnyferrari » domenica 27 settembre 2015, 13:22

Il mio "modesto" era ironico ovviamente e si riferiva al discorso della musica. Avevamo avuto un momento, diciamo, meno "serio" e quindi ho cercato un pò di ironizzare. Ma niente di più. Io non ti conosco personalmente, non so nulla di te, non sono nessuno per giudicare o per mettere in dubbio ciò che dice una persona. Anzi, mi hai confermato un'idea che ho da un paio di anno ormai. Sono ancora un ragazzo, devo crescere (probabilmente non si smette mai di crescere) però hai perfettamente ragione. Non sono gli studi a fare la differenza; nel senso che gli studi ti possono servire, ti fanno conoscere tantissime cose ma non è detto che se frequenti un corso o ti laurei ne sai più di una persona che magari non ha studiato all'università. Assolutamente.
Secondo me, la cosa importante è la passione, prima di tutto, e la voglia di imparare, scoprire cose nuove. Senza queste due cose, puoi frequentare tutti i corsi che vuoi ma non imparerai mai nulla. Ad esempio, io non ho studiato informatica o elettronica, però la passione c'è. La passione ti spinge a provare, a chiedere, a sapere sempre più. Credo che questo sia il modo migliore per imparare. Dal non saper nemmeno installare un programma son passato ad esempio al formattare il pc. Ovviamente non è chissà cosa. Però è per dirti che se hai la passione, impari, vai avanti. E' anche una questione di soddisfazioni personali.
Il fatto che tu non sia esperto di informatica o elettronica non pregiudica niente. Mi fidavo e mi fido come prima. Son qui appunto per crescere, per imparare e mi sto trovando davvero bene. Sto imparando altre cose nuove. Forse adesso potrei smetterla, altrimenti finisce che scrivo un poema.
Riguardo la questione Aio, non preoccuparti. Posso benissimo chiedere in negozio, ma la priorità l'ho data a te dato che non hai nessun interesse a farmi acquistare una determinata cosa.
Per gli acquisiti online, non sono così a sfavore personalmente. Sono i mie che non si fidano (anche per colpa di ciò che si sente in tv) e quindi se gli parlo di un acquisto online, mi sbattono fuori :don:
Tra quelle che ti ho scritto, che ne pensi? Secondo te, quale è più valida? Se reputi che siano tutte un pò scarse, puoi dirmelo. Provo a girare negli altri negozi e vediamo cosa trovo
johnnyferrari
Pc-Intel
Pc-Intel
 
Messaggi: 252
Iscritto il: mercoledì 15 luglio 2015, 13:20
Preassemblato:

Re: Problema stampante lexmark x5250

Messaggio da leggereda davide » domenica 27 settembre 2015, 13:52

se sei di milano ti posso aiutare meglio, conosco un buon negozietto niente male e hanno sempre materiale di qualità
(sarebbe da dove ho preso le stampanti) ovviamente non pretendo che acquisti da loro, era solo per uno spunto, e visto che ti serve anche lo scanner, ti consiglierei la seconda di quella lista postata ieri , cioè la hp (anche se ha il wifi che non t' interessa)

se invece non sei di milano , allora non saprei come comportarmi, nel senso che: come già detto ti sto riportando solo alcune info su cosa orientarti , di fatto le hp vanno benone, (puoi anche escludere il modello di ieri se non lo trovi nella tua città)prenditi una hp che piu si addice alle tue esigenze , poi ovvio che quelle professionali costano un pò di piu , si va sempre per ordine di fascia , dando cmq un occhio al portafoglio



no ma infatti, era solo per chiarire, non sapevo che ti riferivi alla musica circa il modesto , e anche in questo caso era ironico nel dire ti straccio ah ah ah , era solo per parlare un pò con te
davide
 

PrecedenteProssimo

Torna a Periferiche

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

Torna all'indice