Login    Iscriviti
  • Autore
    Messaggio

Risparmiare sull'inchiostro, con qualità!

Messaggio da leggereda eXoddus » sabato 24 maggio 2014, 1:55

Risparmiare sull'inchiostro, con qualità!


Una Guida su come risparmiare nell'ambito dell'inchiostro per le stampanti; piaga per ogni persona che ha bisogno di trasformare documenti digitali in documenti cartacei.


Immagine


Siamo nell'era digitale. Nonostante questo, lo stato non ammette ancora la completa digitalizzazione di tutti i documenti. Anzi, lo stato vuole le prove nero su bianco, o meglio, inchiostro su carta. I documenti cartacei sono una risorsa indispensabile per chiunque, dalla multinazionale, alle piccole e medie imprese, al professionista, a una semplice persona che vuole stampare una fotografia o addirittura che vuole testare le prestazioni della propria stampante. Come ben sappiamo, le stampanti non sono il costo maggiore di tutto questo processo. Anche se ci sono stampanti a getto di inchiostro molto economiche e stampanti molto costose, destinate all'uso professionale o fotografico, chi possiede un'azienda sa bene che il costo principale non è il macchinario in se, bensì l'inchiostro. In questo ambito, non c'è nessuno standard da rispettare nell'uso dell'inchiostro. Naturalmente deve essere atossico e non dev'essere nocivo, ma ogni casa sviluppa la propria tipologia di inchiostro e addirittura ne sviluppa molti di diverso tipo che saranno destinati a diversi tipi di stampante. Per esempio, gli inchiostri pigmentati a base di acqua o gli inchiostri a base di metiletilchetone. Non solo, ma spesso negli inchiostri sono presenti anche degli agenti atti alla pulizia e alla prevenzione dell'ossidazione delle testine di stampa e degli ugelli. Non per niente esistono infiniti tipi di cartucce, dove la differenza non sta solo nella forma o nella compatibilità del chip. E infatti, molte cartucce ultimamente vengono dotate anche di chip destinati al controllo dell'inchiostro residuo presente nella cartuccia. Ma parliamo concretamente e prendiamo in causa una stampante che usa delle cartucce le quali, fino a poco tempo fa, erano le migliori come rapporto prezzo/pagine stampate. Si tratta della HP OfficeJet PRO 8500a 910a che fa uso di cartucce HP 940XL.

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine


Come citato sopra, la stampante fa uso di cartucce HP 940XL, i quali codici e contenuti di inchiostro sono:
Nero: C4906A - 59,5 ml
Ciano: C4907A - 20,5 ml
Magenta: C4908A - 19,0 ml
Giallo: C4909A - 19,5 ml

Le cartucce hanno un'alta capacita di inchiostro, soprattutto il nero che ne ha ben 60 millilitri. Il costo?
Nero: 30€ - circa 2200 pagine
Ciano: 20€ - circa 1400 pagine
Magenta: 20€ - circa 1400 pagine
Giallo: 20€ - circa 1400 pagine

In totale, quindi, sono 90€ a set. Tenendo conto che ogni cartuccia è in grado di erogare inchiostro fino a 1400 pagine, 2200 nel caso del nero, questo modello si rivela molto conveniente. Ma non abbastanza. Per una media impresa, questo potrebbe rivelarsi un costo mensile. 90€ al mese di cartucce, sono circa 1000€ annui. Sono troppi. Quindi viene da chiedersi, 1381 millilitri (1,381 litri) di inchiostro, valgono veramente 1000€?
Il problema è proprio qui. Quando acquistiamo una cartuccia di questo tipo, non paghiamo solo l'inchiostro. Dobbiamo pagare anche la tripla confezione (cartone, sacchetto e vaschetta), le istruzioni e, naturalmente, la cartuccia stessa che possiede anche un chip di riconoscimento e controllo.

Immagine


Insomma, è un grande spreco! Sarebbe molto più conveniente usare una sola cartuccia e ricaricarla ogni volta. E tutti sanno di cartucce non originali e cartucce ricaricabili, che fanno uso, pro', di inchiostri alquanto scadenti che arrivano addirittura a rovinare testine e ugelli. Sembrerebbe che quei 1000€ siano apparentemente motivati. In realtà, le case produttrici di cartucce originali possono permettersi di tenere prezzi così alti (oltre al fatto che non si aga solo l'inchiostro) perché sono consapevoli che nessun altro inchiostro è paragonabile all'originale. In realtà non è così. Nel 1992, nasce in Korea, un'azienda che si specializzerà nella ricerca e nello sviluppo di inchiostri ad altissima qualità ed efficienza. La InkTec. InkTec, oggi, produce inchiostri che spesso superano le qualità degli inchiostri originali e che allo stesso tempo puliscono e mantengono inalterato lo stato degli ugelli e delle testine. Ottimo! Ma le cartucce originali, non sono ricaricabili. Una volta finite sono da buttare. Ed ecco che ci viene in aiuto un altro sistema, cosiddetto CISS. Il "Continuous Ink Supply System", ovvero il sistema di supporto d'inchiostro continuo, è un particolare mix di cartucce e serbatoi, in grado di garantire costantemente la presenza di inchiostro nelle cartucce. In pratica, le cartucce non si scaricano mai.

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine


Ogni serbatoio contiene circa 0,5 litri di inchiostro e i relativi millilitri nella cartuccia. Quest'ultima comunica con il relativo serbatoio grazie ad un tubo attraverso il quale giunge l'inchiostro, sfruttando la legge dei vasi comunicanti (e proprio per questo è estremamente necessario che cartucce e serbatoi, durante il loro utilizzo, si trovino alla stessa altezza). Dalle foto potete sicuramente notare la brillantezza di questo inchiostro, prodotto da InkTec. Vi starete chiedendo "e il chip?" Ognuna di queste cartucce, è dotata di un chip autoresettante. In pratica, la stampante ha costantemente l'impressione che le cartucce siano piene. Quindi, non dovrete nemmeno preoccuparvi degli avvisi di inchiostro in esaurimento. Semplicemente, ogni tanto dovrete tener d'occhio i serbatoi e, se stanno per esaurirsi, dovrete ricaricarli tramite una siringa fornita assieme al CISS. L'inchiostro supplementare lo si acquista separatamente. Ma quali sono i prezzi? Il CISS costa 79€, mentre 4 litri di inchiostro costano 100€ (1 litro per ogni colore, nero compreso). Piccolo paragone: 20 millilitri, 20€, nel caso di cartucce originali. 1 litro, 25€ in caso di inchiostro IncTek. Se dovessimo acquistare, quindi, un litro di inchiostro originale, dovremmo sborsare 1000€. Con InkTec questo costo si riduce a 25€, senza alcun tipo di difetto, anzi, spesso si possono ottenere stampe addirittura migliori. Ma, le parole sono una cosa, i fatti sono un'altra. Verifichiamo, quindi, il funzionamento di questo CISS:

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine


Possiamo anche vedere, un test di stampa eseguito con entrambi gli inchiostri. Per garantire la miglior comparabilità possibile, è possibile scaricare i file da qui:

Immagine Inchiostro originale

Immagine Inchiostro InkTec

Non è semplice da notare, ma se facciamo un grande ingrandimento nella più piccola scritta "prova di stampa" (dimensione 2 di Word) in entrambe le scansioni, scopriamo che la scritta effettuata con inchiostro InkTec è più precisa, mentre quella effettuata con l'inchiostro originale presenta alcune imperfezioni. Di fatto, seppur quasi in quantità infinitesimale, l'inchiostro InkTec ha una migliore precisione di stampa, nel caso di paragone con inchiostro di cartucce 940XL.
Grazie a questo metodo e a questo inchiostro, chiunque può arrivare a risparmiare davvero una fortuna, senza perdere nulla. Ovviamente la garanzia della stampante non sarà più valida dopo aver usato inchiostri non originali; quindi assicuratevi che funzioni bene e che non abbia problemi. Se non è più in garanzia, allora non vi resta che iniziare a risparmiare, con qualità!
Immagine
Avatar utente
eXoddus
Expert
Expert
Pc-Gold
Pc-Gold
 
Messaggi: 1964
Iscritto il: martedì 17 luglio 2012, 23:31
Località: Montagnana
Sistema Operativo: Windows 8.1 Pro
CPU: Intel Core i5-4690k
RAM: TridentX 8GB 2400MHz
HDD: OCZ vector 150 128GB
Preassemblato: No

Re: Risparmiare sull'inchiostro, con qualità!

Messaggio da leggereda Scapuc » sabato 24 maggio 2014, 8:45

WOW :wow:
Avatar utente
Scapuc
Founder
Founder
Pc-Master
Pc-Master
 
Messaggi: 3502
Iscritto il: martedì 17 luglio 2012, 22:27
Località: Cesenatico
Sistema Operativo: Windows 7 U
CPU: Intel E5200 2,50GHz
RAM: 2x2GB
HDD: 2x320GB
Preassemblato: No

Re: Risparmiare sull'inchiostro, con qualità!

Messaggio da leggereda giova95 » sabato 24 maggio 2014, 11:49

Vai cosìììì! Grande! :wow:
Non chiedete chiarimenti tecnici per via privata! I problemi vanno esposti direttamente sul forum, per il bene di tutti.
Vota il forum! :-)
Avatar utente
giova95
Admin
Admin
Pc-Master
Pc-Master
 
Messaggi: 2838
Iscritto il: mercoledì 18 luglio 2012, 10:25
Località: Strona (BI)
Sistema Operativo: Windows 7
CPU: Intel Pentium T4500
RAM: 4GB DDR3
HDD: 320GB
Preassemblato:

Re: Risparmiare sull'inchiostro, con qualità!

Messaggio da leggereda Vikvvb » venerdì 16 ottobre 2015, 11:30

Se vi potrebbe essere utile indico siti di Inktec.
Primo sito ufficiale di Inktec Italia http://www.inktec-italia.it solo per chi ha la partita
invece per privati http://www.stampacontinua.it
Vikvvb
 
Messaggi: 1
Iscritto il: venerdì 16 ottobre 2015, 11:14
Preassemblato:

Torna a Periferiche

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron
Torna all'indice